Multiprenatal Test

multiprenatalIL MULTIPRENATAL TEST™ è IL NUOVO test di screening del primo trimestre per le più comuni aneuploidie fetali. Il MULTIPRENATAL TEST™ integra ed aggiunge le potenzialità dell’ecografia alla ricerca del DNA fetale su sangue materno e si distingue in da oggi in 3 diverse tipologie di indagine:

MULTIPRENATAL TEST Base

  • 1. studio ecografico sistematico dell’anatomia fetale
  • 2. valutazione di marcatori ecografici associati alla Sindrome di Down
  • 3. ricerca del DNA fetale libero su sangue materno (trisomia 21,13,18 e cromosoma Y*).


MULTIPRENATAL TEST Intermedio

  • 1. Trisomie autosomiche: 21, 13, 18
  • 2. Sesso fetale
  • 3. Aneuplodie dei cromosomi sessuali (47,XYY; 47,XXX; 47XXY; monosomia X)
  • 4. Rilevazione delle Microdelezioni per la Sindrome di DiGeorge, la Sindrome di Cri-du-Chat e la Sindrome di Prader-Willi


MULTIPRENATAL TEST EKARIO completo

  • 1. Trisomie dei cromosomi 21, 18, 13
  • 2. Anomalie dei cromosomi sessuali numerici (XO, XXX, XXY, XYY)
  • 3. Principali sindromi da microdelezione (DiGeorge, Prader-Willi, CriduChat)
  • 4. Sesso del feto
  • 5. Tutti gli altri cromosomi ed eventuali riarrangiamenti strutturali degli stessi, fino ad una risoluzione di 1 Mb (attraverso NGS).

 

PERCHE’ SI ESEGUE

Il solo DNA Fetale su sangue materno non basta!

La  necessità  di integrare  ed aggiungere  alla  ricerca  del  DNA  fetale  su  sangue  materno  un accurato  studio  ecografico,  nasce  dall’esigenza  di offrire uno screening più completo, basato sulla sinergia tra i due metodi. Infatti, all’ormai consolidato screening ecografico basato sui noti markers  fetali per la trisomia 21 (es. translucenza nucale, etc.) ed alla ricerca del DNA fetale su sangue materno, si aggiunge uno studio ecografico sistematico. Quest’ultimo è in grado di esaminare l’anatomia fetale in epoca gestazionale precocissima e quindi di porre il sospetto diagnostico di anomalie strutturali non necessariamente associate ad alterazioni cromosomiche.

Inoltre il test può consentire di approfondire una sospetta anomalia ecografica con la metodica diagnostica ritenuta più appropriata (ad es. villocentesi/amniocentesi), ricercando alterazioni cromosomiche  e/o  genetiche  ad  essa  eventualmente associate.

QUANDO ESEGUIRLO

Lo si esegue dalla decima settimana di gravidanza in poi, per il test con il solo prelievo di sangue. Il test si può eseguire anche aggiunta di ecografia dove i tempi di risposta per il referto ecografico sono immediati , mentre sono necessari circa 7-10 giorni per le risposte del DNA fetale libero su sangue materno.

 

L’accesso alla  villocentesi  o  amniocentesi, laddove necessario, è immediato con risposte entro 24 ore e costi agevolati.


Richiedi subito una prenotazione
o chiama direttamente lo
068505 (sempre attivo)




Nome - Cognome *:

Esame da eseguire *:

Indirizzo email *:

Inserisci Telefono* :

Informazioni Aggiuntive :

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy riportata qui