Fecondazione Assistita Eterologa (FIVET / ICSI)

Eterologa

Il Centro di Procreazione Medicalmente Assistita PMA  di ALTAMEDICA esegue anche la fecondazione eterologa. Da settembre 2014 la consulta ha finalmente eliminato il divieto di effettuare in Italia la fecondazione eterologa assistita, permettendo così a tutte le donne di età superiore ai 43 anni o con problemi di menopausa precoce di coronare il sogno di diventare mamma.

La fecondazione eterologa consiste in una fecondazione in vitro (ICSI) con ovociti donati da un’altra donna. Da letteratura la percentuale di successo di gravidanza oltre i 43 anni non vanno oltre il 5% percentuale che rasenta lo 0% dopo i 45 anni. Ricevere in dono un’ovocita da una donna di 25 anni significa riportare al 60-70% le possibilità di gravidanza per transfer. La fecondazione eterologa può anche essere eseguita con i gameti maschili donati da un donatore quando è l’uomo ad avere problemi di azoospermia.

Di seguito i punti fondamentali del programma:

Il primo colloquio

Il primo passo da fare è quello di prendere un appuntamento con uno dei ginecologi del gruppo della fertilità: basta chiamare il numero 06 85 05 oppure 06 85 05 605 del MAIN CENTER ALTAMEDICA di ROMA e chiedere un appuntamento (gratuito) per un primo colloquio conoscitivo dove la coppia farà informata sui costi e delle tappe da seguire nonché farà la conoscenza con il medico.

Il secondo colloquio

Una volta che la coppia deciderà di far parte del programma di donazione dei gameti, il medico prescriverà gli esami necessari per poter accedere alla tecnica e prenderà le caratteristiche fenotipiche (altezza, gruppo sanguigno, colore occhi, colore capelli e pelle) della coppia stessa. Una volta in possesso dei dati e trovata la donante ideale,  la coppia sarà contattata dal centro Altamedica.

Il monitoraggio follicolare

Nel caso della fecondazione eterologa il monitoraggio serve a controllare la crescita dell’endometrio e stabilire così il momento idoneo per effettuare la fecondazione.

ICSI Eterologa  

Appena la paziente è clinicamente pronta il partner eseguirà la raccolta del liquido seminale, ed in laboratorio verrà eseguita la fecondazione assistita. La mattina del giorno successivo il biologo chiamerà la coppia per informarla sulla fertilizzazione avvenuta.

Embryo Transfer 

In terza giornata, quando gli embrione sono a 8-10 cellule, o a richiesta anche in quinta giornata (blastocisti), gli embrioni verranno trasferiti nel grembo materno. Il transfer non richiede anestesia, in quanto risulta essere veloce e indolore. La paziente dopo il transfer resterà per due ore nella sua stanza e poi sarà dimessa con le prescrizioni del caso. Nel caso in cui la donna abbia più di due embrioni quelli in eccesso verranno congelati per mezzo della vitrificazione.

Congelamento degli embrioni

“La Corte Costituzionale boccia la legge 40 sulla fecondazione Assistita. I giudici della Consulta hanno infatti dichiarato l’illeggitimità costituzionale dell’articolo 14, comma 2 della norma nel punto in cui prevede che ci sia un unico e contemporaneo impianto, comunque non superiore a tre embrioni. Viola al Costituzione anche il comma 3 dello stesso articolo; nella parte in cui non prevede che il trasferimento degli embrioni – da realizzare non appena possibile – debba essere usato senza pregiudizio della salute della donna. In seguito a questo decreto, decade il divieto di fertilizzare solo tre oviciti , nel caso in cui si formino piuù di tre embrioni”.

Per tutelare la salute della donna è possibile congelare gli embrioni in eccesso.

Vitrificazione

Con questo metodo, si applicano transizioni di temperatura estremamente più rapide, essenzialmente allo scopo di non lasciar tempo alle molecole d’acqua di organizzarsi in un reticolo cristallino, prevenendo pertanto la formazione di ghiaccio intra o extra cellulare. Per aumentare la viscosità della soluzione di vitrificazione e ostacolare ulteriormente la formazione di ghiaccio, si impiegano concentrazioni di crioprotettore molto più elevate rispetto al congelamento lento (fino a 4 – 5 volte).

A tutte le pazienti che rimarranno in gravidanza il centro Altamedica offrirà una villocentesi di base gratuita (eseguita dal Prof. Claudio Giorlandino) oltre al pacchetto gravidanza.

Per saperne di più tel. 06 85 05 605 – cell 335 71 02 505 – mail: info@altamedica.it

 

Scarica subito il nostro Fertility Book

Schermata 2016-03-03 alle 15.40.21

Scarica qui!

 

 


Richiedi subito una prenotazione
o chiama direttamente lo
06 8505 (sempre attivo)




Nome - Cognome *:

Esame da eseguire *:

Indirizzo email *:

Inserisci Telefono* :

Informazioni Aggiuntive :

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy riportata di seguito

Ai sensi dell'art. 13 del Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali (D. Lgs. n. 196/2003), La informiamo che i dati personali e sensibili che La riguardano e da Lei forniti mediante compilazione del modulo informatizzato del servizio di prenotazione on line, vengono acquisiti per le finalità inerenti la prenotazione telematica della prenotazione e non saranno oggetto di comunicazioni non autorizzate. In particolare, i dati relativi al numero di telefono (abitazione o cellulare) e all'indirizzo di posta elettronica (e-mail) vengono chiesti per confermarLe la richiesta di prenotazione, per inviare un promemoria della prenotazione o, più in generale, per poterLa contattare in caso di necessità. Il titolare del trattamento è l'Artemisia spa con sede legale in Viale Liegi 45, 00198 Roma. I dati verranno trattati da personale appositamente autorizzato, nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia di tutela dei dati personali. Il conferimento dei dati è necessario per poter usufruire del servizio.